GFA logo orizzontale bianco

vacanze con cooking school

AGRITURISMO SAN MARTINO
Ponsacco- PI
Colline pisane

Italy_map_tuscany_ombra

SOGGIORNO 3 NOTTI

Da Giovedì a Domenica
da Gennaio a Giugno
da Settembre a Dicembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 3 notti in camera matrimoniale per 2 persone
  • Colazione tutti i giorni per 2 persone
  • 1 cena a persona a soggiorno la sera dell’arrivo con: antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua & 1/4 di vino

€ 206 a coppia

  • Corso di cucina facoltativo per 2 persone della durata di 3 ore € 50
  • Culla 0/2 anni gratuita
  • Culla 2/3 anni € 10 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena bimbi
  • 3° letto dai 4 agli 11 anni € 60 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena
  • 4° letto dai 4 agli 11 anni € 60 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena
  • Animali ammessi € 10 a soggiorno
  • Wi Fi gratuito
  • Vendita prodotti tipici

Location: L’Azienda Agrituristica San Martino classificata con il premio Qualità e le Spighe dall’Ente del Turismo della Provincia di Pisa, è localizzata sulle colline Pisane a circa 100 metri sul livello del mare.
Si trova in una splendida cornice ambientale di 21 ettari tra vigneti olivi.

La struttura: L’azienda si compone di 2 cascinali e un fienile che godono un ampio panorama delle colline circostanti con un tipico paesaggio toscano di vigneti e cipressi.

Relax: L’azienda è circondata da un bosco che ricopre le colline circostanti della zona detta POGGINO dove si trova un anello di 5 km che permette di raggiungere Ponsacco, fare passeggiate e riposarsi sotto i 3 gazebo che si trovano lungo il percorso attrezzati anche per esercizi ginnici, adatto a tutte le età.
Ampio spazio con 3 piscine, una con trampolino, una idromassaggio e una adatta ai bambini più piccoli.

 

Sul retro ai margini del bosco si trova un ampio parco giochi attrezzato con altalene, scivolo, campo bocce, tavolo da ping pong, biliardino. Campo di calcetto e da palla a volo.
Abbiamo realizzato un nuovo campo pratica da golf disponibile per tutti gli appassionati di questo fantastico sport.

Camere:  13 camere situate nella casa colonica, ristrutturate mantenendo inalterato il gusto originale per la tradizione, dispongono di servizi privati, Tv, Aria condizionata, set cortesia e phon, Wi-fi.

Prodotti tipici:  L’olio Extra Vergine di oliva Toscano dell’agriturismo San Martino nasce sui dolci pendii che circondano la nostra proprietà.  La cura costante durante ogni periodo dell’anno, dalla ricercata potatura con metodo Roventini per soddisfare le esigenze di ognuna delle nostre piante alla concimazione organica, la coltivazione con inerbimento fino all’utilizzo di un frantoio a due fasi di ultimissima generazione con estrazione a freddo e le particolari condizioni climatiche del nostro territorio conferiscono al nostro prodotto qualità uniche delle quali andiamo orgogliosi.

Ristorante: Vero e proprio vanto dell’Agriturismo è il ristorante interno con i ricordi fotografici di tutta la famiglia e il grande camino che in inverno crea una calorosa atmosfera. La cucina è curata dalla proprietaria Nila con la collaborazione della figlia e della nuora, rispettando le ricette toscane della famiglia.
I piatti tipici sono la pasta al ragù di San Martino con cinghiale, la Zuppa Toscana/Ribollta, tipica zuppa di pane, fagioli e cavolo nero, la pappa al Pomodoro, la trippa, i fegatelli, la rosticciana, sasicce con i fagioli all’uccelletto.
La specialità cucinata da Giorgio è la Bistecca Fiorentina alla brace di 1,5 kg.
I dolci sono tutti fatti in casa anche quelli della colazione. Possibilità menù per bambini, intolleranze alimentari, celiachia, menù per vegetariani (su richiesta).

Nei dintorni

Volterra

Gaia Food Academy suggerimenti, trucchi & recensioni

Merita tutta la nostra attenzione, merita di essere guardata col naso all’in sù e il nostro tempo passato ad esplorare dintorni, scoprire la storia, assaporare la cucina e stupirci delle tradizioni. Arroccata su una collina a meno di un’ora dal mare ed a poco di più da Pisa, Firenze e Siena … piccola ma così grande da racchiudere la storia in un magnifico angolo di Toscana.

Da visitare il Duomo con la sua essenziale ed equilibrata facciata romanica, l’interno luccicante, il campanila e la Cappella dell’Addolorata.

Di fronte al Duomo, attraversando la piazza, troviamo il Battistero con la sua tipica facciata a fasce di marmo bianco e verde e il bel portale romanico. Da alcuni particolari si può riconoscere la storia millenaria della città… l’acquasantiera di pietra proprio accanto all’ingresso in realtà è una lapide etrusca !

Una delle case private italiane più affascinanti è Palazzo Viti, costruita a partire dal Cinquecento e con annesso addirittura un teatro! Conta 12 sale visitabili colme di mobili di pregio, quadri, decorazioni in alabastro, statue, arredi vari e pezzi di arte europea dal Quattrocento al Novecento

Il lungo passato di Volterra in epoca romana è ben rappresentato dal Teatro Romano risalente al primo secolo avanti Cristo, costruito a ridosso della collina e raggiungibile in pochi minuti a piedi dal centro. Ammirando i gradoni coperti d’erba è facile immaginare il teatro com’era una volta ed avere la tentazione di unirsi alle risate degli spettatori di duemila anni fa, accorsi in migliaia a vedere l’ultima commedia arrivata da Roma.

Palazzo dei Priori… somiglia a Palazzo Vecchio d Firenze ed ospita il comune, ma l’interno è visitabile e ricco di magnifici affreschi; edificato nel 1239 interamente in pietra domina la Piazza dei Priori con la facciata ornata di stemmi nobiliari e merli.

Lucca

Il cuore della città è la Piazza dell’Anfiteatro nonché uno dei suoi simboli. Derivata da un imponente anfiteatro edificato dai Romani (i cui resti del passaggio sono ancora visibili passando per Via dell’Anfiteatro) che ne ha imposto la forma ellittica chiusa, la piazza è da sempre ritrovo e punto di riferimento della vita cittadina e politica lucchese, tanto che nel medioevo era ribattezzata Parlascio, dal verbo parlare.

Le Mura di Lucca sono tra le prime immagini che vengono in mente quando pensiamo a questa splendida città. Parliamo di un capolavoro artistico con pochi paragoni… si sviluppano per quattro chilometri e mezzo con undici bastioni, tre porte e lo spettacolare parco urbano in cui ammirare la bellezza di alberi secolari.

L’Orto Botanico, un prezioso e splendido giardino di due ettari, voluto nel 1820 dalla duchessa Maria Luisa di Borbone. Una lunga e prestigiosa storia ha reso l’Orto Botanico di Lucca un vivaio ricchissimo con all’interno centinaia di specie.

Importante luogo da visitare a Lucca è la Chiesa di San Michele, situata nell’omonima piazza. La chiesa, dall’imponente e maestosa facciata, è stata voluta agli inizi dell’anno mille da papa Alessandro II e, dato che la sua costruzione è stata molto lunga, oggi è una splendida sovrapposizione di stili, dal gotico al romanico.
La leggenda narra che la statua dell’arcangelo Michele abbia un anello con un gigantesco diamante il cui luccichio si può ammirare solo in alcuni punti della piazza. Pendetevi 5 minuti per scoprire se è vero e cercateli tutti!

Se volete scoprire come vivevano i mercanti lucchesi Palazzo Mansi e la sua pinacoteca sono una visita consigliata per ammirare il lusso, l’arte e la storia racchiuse in questo palazzo, passeggiando tra arredi originali del Seicento ed opere di Reni e del Tintoretto.

Pisa

La Torre pendente di Pisa: emblema della città per la sua caratteristica pendenza è stata proposta come una delle sette meraviglie del mondo moderno, è il monumento più celebre di Piazza del Duomo… pende perché il terreno ha ceduto già nelle prime fasi di costruzione ed è rimasta così.
Non abbiate timore e non lasciatevi suggestionare: l’asse verticale che passa per il suo baricentro cade nella base di appoggio, quindi la torre non cadrà mai.

Tra gli edifici che formano il complesso monumentale di Piazza del Duomo, detta anche Piazza dei Miracoli, il Battistero la cui costruzione è opera dell’architetto Diotisalvi… probabilmente la mancanza di denaro è il motivo per cui è costituita da materiali differenti (tegole rosse e lastre di piombo); alla stessa ragione è attribuita l’assenza di affreschi sul soffitto, invece previsti nel progetto originale. In ogni caso, il Battistero di Pisa è il più grande battistero in Italia.

Pisa è nota anche per i suoi spettacolari lungarni: le vie che costeggiano il fiume Arno … sono sia importanti punti di ritrovo per i giovani pisani sia interessanti punti di riferimento per i turisti. Ospitano importanti edifici risalenti al medioevo, trasformati nel corso dei secoli. Anche se palazzi, ponti, torri e chiese hanno oggi un aspetto rinascimentale, ad un attento osservatore salterà all’occhio l’impronta medievale. Il più noto è quello mediceo che ospita i maggiori edifici storici della città come il Palazzo dei Medici, il Palazzo Toscanelli e la Chiesa di San Matteo in Soarta.

Se passate per il centro storico di Pisa passerete da Borgo stretto, la via più caratteristica del centro con i portici, le botteghe, i tavolini dei caffè. Lungo il percorso si incrociano palazzi del XIV e XV secolo che sono il nucleo della Pisa antica, dove le famiglie di nobili gareggiavano nel costruirsi il palazzetto più bello, più alto o più colorato.

Da via delle Colonne si accede a Piazza delle Vettovaglie, secolare mercato alimentare, finiti i portici di Borgo Stretto si arriva in Piazza del Pozzetto (Borgo Largo) ma prima fermatevi a vedere il tabernacolo in legno con all’interno una copia della Madonna dei vetturini di Nino Pisano.

San Gimignano

San Gimignano è un borgo medievale tra Siena e la Val d’Elsa, dichiarato Patrimonio dell’Unesco è famoso per le sue torri che un tempo erano simbolo di potere e prestigio, ma soprattutto per l’atmosfera antica che si respira in ogni suo angolo.

In Piazza Duomo si possono ammirare alcune delle 13 torri e visitare il Duomo di Santa Maria Assunta, un insieme di diversi stili dovuti ai numerosi ampliamenti e restauri avvenuti nel corso del tempo; al suo interno affreschi che rappresentano il vecchio e il nuovo testamento e la cappella di Santa Fina, capolavoro del Rinascimento.

in Piazza della Cisterna dove una volta sorgevano botteghe e taverne, luogo di mercati, spettacoli e feste, si può ammirare l’antica cisterna, un pozzo ottagonale in travertino costruito nel 1273, incorniciato da torri e palazzi, tra cui spiccano il Palazzo Tortoli, l’Albergo della Cisterna e Palazzo Ardinghelli con le sue due torri gemelle.

Dopo Piazza della Cisterna è d’obbligo esplorare le suggestive stradine che percorrono tutta San Gimignano all’interno delle mura; da vedere assolutamente lo strettissimo Vicolo dell’Oro, che prende il suo nome dalle antiche botteghe di artigiani e orafi, per poi continuare in Via San Giovanni, una delle vie principali, piena di negozietti e perfetta per chi è a caccia di souvenir e prodotti tipici della zona, fino ad arrivare alla porta più importante, caratterizzata da un arco ribassato in stile tipico senese: Porta San Giovanni.

Il punto più panoramico di Sa Gimignano è la Rocca di Montestaffoli, che domina tutta la vallata e da cui si può godere di una vista mozzafiato. Oggi è rimasta un’unica torretta della fortezza originaria, dove è possibile salire gratuitamente.

LISTINO

SOGGIORNO 3 NOTTI

Da Giovedì a Domenica
da Gennaio a Giugno
da Settembre a Dicembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 3 notti in camera matrimoniale per 2 persone
  • Colazione tutti i giorni per 2 persone
  • 1 cena a persona a soggiorno la sera dell’arrivo con: antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua & 1/4 di vino

€ 206 a coppia

  • Corso di cucina facoltativo per 2 persone della durata di 3 ore € 50
  • Culla 0/2 anni gratuita
  • Culla 2/3 anni € 10 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena bimbi
  • 3° letto dai 4 agli 11 anni € 60 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena
  • 4° letto dai 4 agli 11 anni € 60 a soggiorno di 3 notti incluse colazioni ed 1 cena
  • Animali ammessi € 10 a soggiorno
  • Wi Fi gratuito
  • Vendita prodotti tipici

GFA logo orizzontale bianco

vacanze con cooking school