GFA logo orizzontale bianco

vacanze con cooking school

FATTORIA DI STATIANO
Micciano – Pomarance – PI
Maremma

Italy_map_tuscany_ombra

SOGGIORNO 3 NOTTI
con cooking school

Da Giovedì a Domenica
Aprile, Maggio, Giugno, Settembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 3 notti
    in camera matrimoniale
  • Prima colazione
  • 1 cena a persona con
    antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua e 1/4 vino
  • 1 lezione di cucina a persona

€ 430 a coppia

SOGGIORNO 4 NOTTI
con cooking school

Da Domenica a Giovedì
Aprile, Maggio, Giugno, Settembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 4 notti
    in camera matrimoniale
  • Prima colazione
  • 2 cene a persona con
    antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua e 1/4 vino
  • 2 lezioni di cucina a persona

€ 660 a coppia

  • Culla 0/3 anni gratuita
  • 3° letto dai 4 anni ai 12 anni compiuti €60 a soggiorno per le 3 notti € 80 a soggiorno per le 4 notti
  • Wi Fi gratuito
  • Vendita Prodotti tipici
  • Frigo comune a disposizione degli ospiti e distributore d’acqua.



Location: si trova in Val di Cecina, immerso in uno dei paesaggi più suggestivi della Maremma toscana.

Circondato da morbide colline, coperte da boschi, uliveti e antichi borghi.

La Fattoria di Statiano da la profonda sensazione di essere ”fuori dal mondo” ed è invece in posizione strategica.

Posizione ottimale sia per raggiungere in 30 minuti la costa che le più belle città d’arte della Toscana: Siena, Pisa, Volterra, Lucca.

La nostra storia: L’agriturismo fattoria di Statiano é una piccola azienda di proprietà familiare.

Negli anni 1950 Ettore Castaldi acquistò il podere Statiano con i suoi 70 ettari di campi e boschi e l’antico casale risalente al 1750.

Nel 2001 Tina e Paolo hanno ristrutturato il casale ed hanno dato vita all’agriturismo fattoria di Statiano, realizzando il loro sogno di vivere nel cuore della campagna Toscana, dove Tina ha le sue radici e Paolo le ha messe da trent’anni.

Tina ha fatto un grosso cambiamento nella sua vita: dalla città di mare è passata alla campagna.

Ama preparare la colazione, coltivare le erbe aromatiche e le rose, il giardino, lo spazio coltivato e cresciuto nel tempo, raccontarvi cosa c’è da fare qui intorno, occuparsi degli ospiti con curiosità ed interesse.

Paolo da 30 anni si occupa di agricoltura biologica, ha fatto parte di Biomaremma. Per lui l’agricoltura biologica una metodologia che applica meticolosamente come fosse quasi una sfida con il tempo e che rappresenta la sua ricerca di armonia.

Relax: Piscina scoperta per i mesi più caldi,  grande sala comune, passeggiate a piedi nel bosco per rilassarsi e ritemprarsi, possibilità di pic nic in vigna con i vini prodotti dall’azienda agricola.

Camere:  L’agriturismo dispone di 5 camere spaziose e luminose, arredate in stile tipico toscano, tutte con servizi privati, TV, courtesy set, asciugacapelli  e Wi-fi gratuito.

Per dare il benvenuto ai nostri ospiti facciamo loro trovare un cesto di frutta fresca ed una bottiglia di vino di nostra produzione.

Per dare un tocco in più prenotate La dispensa di Statiano: 1 cestino con prodotti locali costituito da: pasta del consorzio di Pisa 1 kg, verdura bio per 3 kg, miele per 1 kg, ceci per 500 gr a €15,00

MANGIARE A STATIANO…
IL CIBO COME FILOSOFIA

LA CUCINA DI STATIANO È UNA CUCINA MOLTO SEMPLICE: LOCALE, STAGIONALE, TOSCANA.
ED È ESCLUSIVA PER I NOSTRI OSPITI…

MANGIARE A STATIANO…
IL CIBO COME FILOSOFIA

LA CUCINA DI STATIANO È UNA CUCINA MOLTO SEMPLICE: LOCALE, STAGIONALE, TOSCANA.
ED È ESCLUSIVA PER I NOSTRI OSPITI…

#
LOCALE

L’olio extravergine di oliva e le verdure di stagione provengono dalla nostra fattoria.
Il vino, fatto con l’uva delle nostre vigne, viene affinato ed imbottigliato in loco.

Ma anche la carne, il formaggio e gli insaccati sono frutto del lavoro e della passione dei nostri vicini, straordinari “artigiani” del cibo.

#
STAGIONALE

La nostra cucina è fatta con prodotti stagionali. Ogni stagione ha il suo ciclo, e così anche i nostri menù.

Per esempio a settembre troverete un fantastico dolce, la “schiaccia ubriaca” tipico del periodo della vendemmia, prelibato e profumato: un vero dono autunnale da aspettare tutto l’anno.

#
TOSCANA

La fattoria di Statiano è nel cuore della Toscana agricola.
La cucina Toscana è molto antica e varia, caratterizzata da zuppe e piatti semplici e molto saporiti.

In fattoria serviamo piatti tradizionali, ricette tramandate dalle nonne o piatti antichi riscoperti e reinventati.

Nei dintorni

Volterra

Gaia Food Academy suggerimenti, trucchi & recensioni

Merita tutta la nostra attenzione, merita di essere guardata col naso all’in sù e il nostro tempo passato ad esplorare dintorni, scoprire la storia, assaporare la cucina e stupirci delle tradizioni. Arroccata su una collina a meno di un’ora dal mare ed a poco di più da Pisa, Firenze e Siena … piccola ma così grande da racchiudere la storia in un magnifico angolo di Toscana.

Da visitare il Duomo con la sua essenziale ed equilibrata facciata romanica, l’interno luccicante, il campanila e la Cappella dell’Addolorata.

Di fronte al Duomo, attraversando la piazza, troviamo il Battistero con la sua tipica facciata a fasce di marmo bianco e verde e il bel portale romanico. Da alcuni particolari si può riconoscere la storia millenaria della città… l’acquasantiera di pietra proprio accanto all’ingresso in realtà è una lapide etrusca !

Una delle case private italiane più affascinanti è Palazzo Viti, costruita a partire dal Cinquecento e con annesso addirittura un teatro! Conta 12 sale visitabili colme di mobili di pregio, quadri, decorazioni in alabastro, statue, arredi vari e pezzi di arte europea dal Quattrocento al Novecento

Il lungo passato di Volterra in epoca romana è ben rappresentato dal Teatro Romano risalente al primo secolo avanti Cristo, costruito a ridosso della collina e raggiungibile in pochi minuti a piedi dal centro. Ammirando i gradoni coperti d’erba è facile immaginare il teatro com’era una volta ed avere la tentazione di unirsi alle risate degli spettatori di duemila anni fa, accorsi in migliaia a vedere l’ultima commedia arrivata da Roma.

Palazzo dei Priori… somiglia a Palazzo Vecchio d Firenze ed ospita il comune, ma l’interno è visitabile e ricco di magnifici affreschi; edificato nel 1239 interamente in pietra domina la Piazza dei Priori con la facciata ornata di stemmi nobiliari e merli.

Lucca

Il cuore della città è la Piazza dell’Anfiteatro nonché uno dei suoi simboli. Derivata da un imponente anfiteatro edificato dai Romani (i cui resti del passaggio sono ancora visibili passando per Via dell’Anfiteatro) che ne ha imposto la forma ellittica chiusa, la piazza è da sempre ritrovo e punto di riferimento della vita cittadina e politica lucchese, tanto che nel medioevo era ribattezzata Parlascio, dal verbo parlare.

Le Mura di Lucca sono tra le prime immagini che vengono in mente quando pensiamo a questa splendida città. Parliamo di un capolavoro artistico con pochi paragoni… si sviluppano per quattro chilometri e mezzo con undici bastioni, tre porte e lo spettacolare parco urbano in cui ammirare la bellezza di alberi secolari.

L’Orto Botanico, un prezioso e splendido giardino di due ettari, voluto nel 1820 dalla duchessa Maria Luisa di Borbone. Una lunga e prestigiosa storia ha reso l’Orto Botanico di Lucca un vivaio ricchissimo con all’interno centinaia di specie.

Importante luogo da visitare a Lucca è la Chiesa di San Michele, situata nell’omonima piazza. La chiesa, dall’imponente e maestosa facciata, è stata voluta agli inizi dell’anno mille da papa Alessandro II e, dato che la sua costruzione è stata molto lunga, oggi è una splendida sovrapposizione di stili, dal gotico al romanico.
La leggenda narra che la statua dell’arcangelo Michele abbia un anello con un gigantesco diamante il cui luccichio si può ammirare solo in alcuni punti della piazza. Pendetevi 5 minuti per scoprire se è vero e cercateli tutti!

Se volete scoprire come vivevano i mercanti lucchesi Palazzo Mansi e la sua pinacoteca sono una visita consigliata per ammirare il lusso, l’arte e la storia racchiuse in questo palazzo, passeggiando tra arredi originali del Seicento ed opere di Reni e del Tintoretto.

Pisa

La Torre pendente di Pisa: emblema della città per la sua caratteristica pendenza è stata proposta come una delle sette meraviglie del mondo moderno, è il monumento più celebre di Piazza del Duomo… pende perché il terreno ha ceduto già nelle prime fasi di costruzione ed è rimasta così.
Non abbiate timore e non lasciatevi suggestionare: l’asse verticale che passa per il suo baricentro cade nella base di appoggio, quindi la torre non cadrà mai.

Tra gli edifici che formano il complesso monumentale di Piazza del Duomo, detta anche Piazza dei Miracoli, il Battistero la cui costruzione è opera dell’architetto Diotisalvi… probabilmente la mancanza di denaro è il motivo per cui è costituita da materiali differenti (tegole rosse e lastre di piombo); alla stessa ragione è attribuita l’assenza di affreschi sul soffitto, invece previsti nel progetto originale. In ogni caso, il Battistero di Pisa è il più grande battistero in Italia.

Pisa è nota anche per i suoi spettacolari lungarni: le vie che costeggiano il fiume Arno … sono sia importanti punti di ritrovo per i giovani pisani sia interessanti punti di riferimento per i turisti. Ospitano importanti edifici risalenti al medioevo, trasformati nel corso dei secoli. Anche se palazzi, ponti, torri e chiese hanno oggi un aspetto rinascimentale, ad un attento osservatore salterà all’occhio l’impronta medievale. Il più noto è quello mediceo che ospita i maggiori edifici storici della città come il Palazzo dei Medici, il Palazzo Toscanelli e la Chiesa di San Matteo in Soarta.

Se passate per il centro storico di Pisa passerete da Borgo stretto, la via più caratteristica del centro con i portici, le botteghe, i tavolini dei caffè. Lungo il percorso si incrociano palazzi del XIV e XV secolo che sono il nucleo della Pisa antica, dove le famiglie di nobili gareggiavano nel costruirsi il palazzetto più bello, più alto o più colorato.

Da via delle Colonne si accede a Piazza delle Vettovaglie, secolare mercato alimentare, finiti i portici di Borgo Stretto si arriva in Piazza del Pozzetto (Borgo Largo) ma prima fermatevi a vedere il tabernacolo in legno con all’interno una copia della Madonna dei vetturini di Nino Pisano.

Siena

Gaia Food Academy suggerimenti, trucchi & recensioni

Siena è un viaggio indietro nel tempo, in cui si viene proiettati nel medioevo, in una cittadina ricca d’arte, di storia e cultura. Ma non è questo che fa di Siena una delle più belle città italiane, è l’atmosfera che si respira che la rende unica.

A passeggio nei vicoli col pavè, andando verso il centro troverete la famosa pasticceria Nannini, dove è obbligatorio fermarsi ad assaggiare il panforte e i cavallucci, poi si passa in Piazza del Campo ad ammirare la sua maestosità.

Quando vi sentite “aristocratici” potete bere l’aperitivo alla Torre del Mangia, bar e ristorante storico; se vi sentite più “easy” vi potete confondere con le schiere di universitari che trascorrono i loro momenti di pausa sul selciato.

A due minuti a piedi trovate La Grotta del Gallo Nero, frequentato dalla gente del posto. Il venerdì sera c’è la cena col giullare e per entrare nell’atmosfera si può azzardare con il menù medioevale.

Da vedere il Duomo, uno dei più significativi , in stile romanico-gotico, con il battistero e la cripta. Se orario di messa, non fatevi intimidire dalla sicurezza all’ingresso, mentite spudoratamente ed entrate lo stesso, parlate sottovoce e non usate il flash, perchè il rispetto è d’obbligo per chi crede e anche per la magnificenza di questa cattedrale. Seppur meno conosciuta, merita una visita Santa Maria della Scala, esattamente di fronte al Duomo, dove al primo piano ci sono opere d’arte rinomate e sotto cappelle e sagrestie curate impeccabilmente e due oratori incredibili, dove ancora oggi si percepisce il fervore dei fedeli.

Una vacanza in Toscana non sarebbe completa senza una visita all’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore di Asciano.

L’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore è molto grande e troviamo refettorio, chiostri, biblioteca e farmacia. Ancora oggi hanno un efficientissimo laboratorio di restauro di libri antichi e producono unguenti, cosmetici e liquori acquistabili nel loro negozio.
Nella cantina storica in mattoni a vista e soffitto a volte, vi accoglierà il personale amichevole per farvi assaggiare ed acquistare vini tipici bianchi, rossi e olio di produzione propria. Visita il sito

LISTINO

SOGGIORNO 3 NOTTI
con cooking school

Da Giovedì a Domenica
Aprile, Maggio, Giugno, Settembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 3 notti
    in camera matrimoniale
  • Prima colazione
  • 1 cena a persona con
    antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua e 1/4 vino
  • 1 lezione di cucina a persona

€ 430 a coppia

SOGGIORNO 4 NOTTI
con cooking school

Da Domenica a Giovedì
Aprile, Maggio, Giugno, Settembre

Ponti e Festività su richiesta

Incluso:

  • Pernottamento per 4 notti
    in camera matrimoniale
  • Prima colazione
  • 2 cene a persona con
    antipasto, primo, secondo con contorno, dolce, 1/2 acqua e 1/4 vino
  • 2 lezioni di cucina a persona

€ 660 a coppia

  • Culla 0/3 anni gratuita
  • 3° letto dai 4 anni ai 12 anni compiuti €60 a soggiorno per le 3 notti € 80 a soggiorno per le 4 notti
  • Wi Fi gratuito
  • Vendita Prodotti tipici
  • Frigo comune a disposizione degli ospiti e distributore d’acqua.

GFA logo orizzontale bianco

vacanze con cooking school